Comune di Pontenure

Comune di Pontenure

Provincia di Piacenza

Mensa Scolastica

FINALITA’ DEL SERVIZIO

Il servizio di mensa scolastica è funzionale alle attività organizzate dalle scuole dell’obbligo e dalla scuola d’infanzia statale. L’utilizzo del servizio rappresenta un’occasione per i bambini ed i ragazzi per assumere conoscenze ed abitudini di vita che stimolano la disponibilità ad accogliere le differenze alimentari in un ambito relazionale di gruppo e di rispetto reciproco.

Sono ammessi alla mensa scolastica tutti gli alunni della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e secondaria di primo grado nei giorni in cui le attività didattiche si protraggono nel pomeriggio.

CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO

Il servizio fornisce agli utenti una corretta ed equilibrata alimentazione secondo le prescrizioni impartite dal competente Servizio Dietologico dell’A.U.S.L. che definisce il menù, la grammatura e le modalità da seguire nel confezionamento dei pasti.

Il menù prevede la somministrazione di: un primo, un secondo con verdura, frutta, pane, acqua minerale.

Sono ammesse variazioni al menù solo per incompatibilità alimentari certificate dal medico curante, o per motivazioni etico-religiose e/o culturali. In questi casi i genitori devono inoltrare apposita domanda all’Ufficio scolastico comunale allegando anche la certificazione medica nel caso di affezione.

I pasti sono confezionati in giornata presso i locali messi a disposizione dal Comune di Pontenure.

Il gestore acquisisce dai fornitori, e rende disponibili idonee certificazioni di qualità o dichiarazioni di conformità delle derrate alimentari alle vigenti leggi in materia e garantisce la tracciabilità dei prodotti, secondo quanto previsto dalla normativa vigente.

Per la preparazione dei piatti vengono impiegati prodotti freschi di prima qualità. Al fine di garantire al meglio la qualità nutritiva degli alimenti viene escluso l’impiego di precotti e viene limitato l’uso dei surgelati.

Anche nella scelta dei prodotti si è privilegiato l’impiego di prodotti biologici che garantiscono ai bambini una minore esposizione ai pesticidi verso i quali i essi sono più indifesi rispetto agli adulti: le sostanze tossiche infatti intralciano lo sviluppo di diversi organi umani e debilitano i meccanismi di difesa non completamente sviluppati nei bambini.

Le materie prime biologiche costituiscono la gran parte dei prodotti impiegati nel confezionamento dei pasti. Attualmente vengono impiegati i seguenti prodotti biologici: pasta, polpa di pomodoro, ricotta, uova, frutta e verdura.

Vengono utilizzate solo carni di produzione italiana; le carni avicole provengono da allevamenti a terra. Sono stati privilegiati formaggi e salumi di maggiore qualità (DOP) e di origine controllata (DOC).

CONTROLLI SUL SERVIZIO

Il Comune, in qualità di ente responsabile del servizio mensa, effettua attraverso i suoi uffici dei controlli sulla gestione eseguita dalla ditta appaltatrice, per verificare la corrispondenza delle prestazioni rispetto al capitolato d’appalto. Le mense scolastiche sono altresì sottoposte ai controlli igienici da parte dei competenti servizi dell’A.U.S.L. che effettuano dei campionamenti sugli alimenti per verificarne lo stato di conservazione e la freschezza, sulle superfici e gli strumenti di lavoro di lavoro per verificarne l’igienicità, ecc.

LA TRASPARENZA NELLA GESTIONE DEL SERVIZIO: LA COMMISSIONE MENSA

Anche i genitori possono esprimersi sulla qualità del servizio e fornire suggerimenti inerenti ad iniziative legate all’educazione alimentare attraverso la Commissione mensa in cui sono presenti loro rappresentanti (v. regolamento Commissione mensa).

Ogni membro della Commissione può effettuare direttamente fino a nove sopralluoghi annui, deve far pervenire all’Ufficio Comunale competente l’apposito verbale contenente le proprie valutazioni sul servizio e sulla qualità delle pietanze assaggiate.

Sul servizio viene inoltre esercitato il controllo quotidiano da parte degli insegnati che assistono gli alunni durante i pasti.

MODALITA’ DI ACCESSO, COSTI

Gli alunni possono usufruire del servizio previa domanda presso l’Ufficio Istruzione del Comune. La stessa prassi va seguita nel caso in cui la famiglia volesse rinunciare al servizio.

Per accedere alla mensa scolastica i genitori devono acquistare il credito presso i seguenti punti vendita:

– Ortofrutta Parenti – Via Marconi Pontenure,

– Bar Baracchino – via Sivelli Pontenure.

Il funzionamento del servizio prevede che ogni giorno di mensa venga detratto dal credito il costo di un pasto. In caso di assenza il genitore  deve provvedere a cancellare il figlio dal servizio (vedi Guida al servizio informatizzato)  entro le ore 9:00 di ogni mattina. Il gestore della mensa restituisce il credito corrispondente al pasto solo agli alunni che escono dalla scuola entro le ore 10:00 senza usufruirne. Nel caso in cui l’uscita avvenga dopo tale orario gli utenti non possono usufruire dello sconto.

Per le tariffe applicate si veda al link Tariffe servizi scolastici della sezione Servizi scolastici.

Chi può usufruire di tariffe ridotte rispetto a quella massima stabilita, dovrà presentare apposita domanda al Comune entro il 31 luglio sul modulo, scaricabile dal presente sito o fornito dall’Ufficio Servizi scolastici, ed allegare la dichiarazione sostitutiva unica, relativa ai redditi richiesti, da effettuarsi presso un CAF (Centro di assistenza fiscale) convenzionato.

Con la lettera del Comune di assegnazione della tariffa ridotta, la famiglia potrà recarsi presso i punti vendita ed acquistare i buoni mensa al costo in essa indicato.

I genitori degli alunni diversamente abili dovranno fare la richiesta di riduzione presso lo stesso ufficio comunale presentando la certificazione di cui all’art. 4 della L. 104/92.

Allegati (16)

Ultimo aggiornamento

26 Gennaio 2021, 09:40