Comunicato del 18/4/2017

ZANZARA TIGRE

Campagna di prevenzione

Come ogni anno il Comune partecipa al piano di lotta regionale per la prevenzione e il contrasto alla diffusione della zanzara tigre.


Da aprile a ottobre, nel periodo di presenza della Zanzara Tigre, il Comune è attivo nel:


  • trattare con larvicidi i tombini, le caditoie e tutti i potenziali ristagni d’acqua nelle aree pubbliche

  • disinfestare con trattamenti adulticidi solo in casi straordinari e di emergenza a seguito di epidemie trasmesse da vettori.



COME PREVENIRE LA DIFFUSIONE DELLA ZANZARA TIGRE 

 

Nell’ordinanza allegata sono indicati i provvedimenti per la prevenzione ed il controllo della Zanzara Tigre.

 

In sintesi, l'ordinanza impone:


  • di non lasciare all'aperto contenitori di qualsiasi natura nei quali possa raccogliersi l'acqua,

  • di svuotare o proteggere con zanzariere contenitori che possono essere tenuti sotto controllo,

  • di trattare l'acqua presente in tombini, griglie di scarico, pozzetti di raccolta delle acque piovane, presenti negli spazi di proprietà privata, ricorrendo a prodotti larvicidi,

  • di rimuovere qualsiasi tipo di rifiuto ed erbacce dalle aree aperte, evitando che si creino situazioni in grado di consentire il ristagno delle acque,

  • di svuotare sempre i contenitori utilizzati per l'innaffiatura dopo l'uso, evitare ogni possibile raccolta d'acqua e chiudere gli eventuali serbatoi in modo da renderli assolutamente inaccessibili alle zanzare.


COME RICONOSCERE LA ZANZARA TIGRE



La Zanzara Tigre (Aedes albopictus), grande come una comune, viene dall'Asia ed è stata rinvenuta in Italia per la prima volta nel 1990.

La si riconosce per il colore nero, per una linea bianca sul dorso e per anelli bianchi sulle zampe. La Zanzara Tigre depone le uova sulle pareti interne di contenitori in cui c'è acqua (sottovasi, bidoni, tombini): qualsiasi contenitore artificiale, anche piccolo come un barattolo, può far nascere decine e decine di zanzare e diventare un focolaio d'infestazione.

Le uova si schiudono quando vengono sommerse dall'acqua: in una-due settimane le larve si trasformano in zanzare. 

La Zanzara Tigre è molto aggressiva, vola basso, in sciami, e punge prevalentemente di giorno e all'aperto.

 

Per maggiori informazioni, visita il sito della Regione www.zanzaratigreonline.it




18/04/2017 - A cura del Comune


Documenti Articoli